Nella vita ci sono molte più ore ordinarie
di momenti straordinari.
Facciamo la coda al supermercato.
Passiamo ore a fare i pendolari.
Annaffiamo il giardino
o diamo da mangiare al nostro animale domestico.
Felicità significa scoprire momenti di gioia
anche in momenti del tutto ordinari.

 

Quando rallenti, vedi il mondo è un libro ddi Haemin Sunim, monaco buddista ed ex professore di un piccolo college del Massachusset. Una sorta di piccolo manuale in cui sono raccolte riflessioni e suggerimenti per la vita quotidiana.

L’autore, in Corea del Sud considerato un healing master, spiega nella prefazione che l’idea del libro nasce per rispondere a numerose questioni relative alla vita quotidiana che gli vengono costantemente poste.

E’ un dato di fatto – e questa è anche la mia opinione – che viviamo in una società, quella cosiddetta occidentale, in cui la vita è troppo frenetica. Viviamo di corsa, non ci fermiamo mai, sempre concentrati su qualcosa da fare. Soffocati da doveri, ansie, obbiettivi da raggiungere. Ci si concentra sempre più su ciò che si deve avere piuttosto che su ciò che si dovrebbe essere.

Fortunatamente si avverte sempre di più il fatto che le persone cominciano a rendersi conto di tutto questo. Lo dimostrano il crescente successo che hanno le discipline olistiche, lo yoga, la meditazione. Così come il diffondersi di libri come quello di Haemin, che risponde a tante domande che non sono poi così strane o banali. Sono le domande di persone comuni, che, nel turbinio della vita moderna, hanno avuto un attimo per fermarsi e domandare a sé stessi: ma dove sto andando?

È il mondo che è frenetico o frenetica è solo la mia mente?

Se il mondo si muove velocemente, non è detto che noi dobbiamo muoverci con esso alla stessa velocità. Dobbiamo imparare a rallentare. Dobbiamo imparare a vivere l’istante presente, oggi più che mai!

Ci rendiamo conto di ciò che abbiamo e di ciò che è veramente importante solo quando ci fermiamo.

Per fare un esempio un po’ banale, è come viaggiare in auto. Se usiamo un’autostrada per muoverci da un posto all’altro velocemente, non saremo in grado di goderci il viaggio. Se invece usiamo strade secondarie, viaggeremo più lentamente e saremo in grado di goderci i cambiamenti ed i dettagli del paesaggio.

Hamenin Sunim

Quando Rallenti, vedi il mondo

Ed. Mondadori

ISBN 978-8804679141

 



Se ti è piaciuto l'articolo condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *