Everywhere is the center of the world.
Everything is sacred.
(Alce Nero)

 

Dopo avervi parlato di Food ReLOVution, splendido documentario di Thomas Torelli, voglio segnalarvi un altro splendido dvd ad opera dello stesso autore: Un altro mondo.

Si tratta di un documento che certamente porterà a riflettere anche i più scettici. Non potrete rimanere indifferenti alle testimonianze degli intervistati, che, in fondo, non dicono nulla di nuovo. Semplicemente ci aiutano a ricordare una verità che è già dentro di noi, ma che non riusciamo più a vedere.

Noi siamo parte di un tutto che è uno.

Chiamatelo come volete, chiamatelo Dio, chiamatelo Brahaman, chiamatelo Grande Spirito, chiamatelo Pachamama (Madre Terra). Noi apparteniamo a questo mondo, non è il mondo che ci appartiene.

Non c’è separazione tra noi e il mondo, tra noi e gli altri. Siamo tutti parte di una stessa unità ed ogni nostra azione ha una conseguenza su tutto ciò che ci circonda. E’ un po’ il concetto del battito d’ali di una farfalla che può diventare un uragano dall’altra parte del mondo.

L’uomo della nostra epoca si trova spesso smarrito e confuso, convinto che la propria esistenza si debba uniformare a quella di tutti gli altri. Le persone fanno fatica a diventare “il cambiamento che vorrebbero vedere nel mondo”. Perché? Perché è più facile rimanere nella massa senza prendersi responsabilità. Ed è sicuramente più facile continuare a guardare le cose come vogliono farcele vedere.

L’uomo è una creatura perfetta che potrebbe essere andato fuori strada a causa di uno stile di vita imposto da un sistema di valori che in realtà non gli appartiene.

 

Spesso ci dimentichiamo le grandi cose che potremmo fare nel nostro piccolo. Spesso dimentichiamo che abbiamo la possibilità di cambiare il piccolo mondo intorno a noi. E se solo una persona vicina a noi cambia, allora potrà cambiarne un’altra vicino a lui e così via, fino ad innescare una reazione a catena che potrà portare ad un cambiamento globale.

Guardate il mondo com’è ora. Basta leggere un qualsiasi quotidiano per rendersi conto della follia delirante dell’uomo. Incuria per il mondo, xenofobia, avidità, egoismo…dove potremo arrivare se non all’autodistruzione?

Ognuno di noi ha una responsabilità globale, ognuno di noi deve smettere di interessarsi solo di ciò che accade entro i suoi “confini”.

Quello di cui il mondo ha bisogno è un risveglio di massa della consapevolezza individuale prima che sia troppo tardi.

Questo è il messaggio racchiuso in questo dvd e nell’omonimo libro allegato.

Regalatevi uno spunto di riflessione.

 

 

Maggiori informazioni su questo progetto le potrete trovare ai seguenti link:

Pagina Ufficiale Facebook



Se ti è piaciuto l'articolo condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *