Ethletic è un marchio che ho scoperto mentre cercavo un paio di scarpe vegan presso La Gallina Cubista e che ha una lunga storia.

Come si legge dal sito:

 

La storia della sneaker Ethletic non inizia con un business plan sobrio. Inizia con un pallone. Il primo pallone da calcio equosolidale fabbricato nel mondo. Inoltre, la storia delle sneaker Ethletic non inizia in un fresco ufficio climatizzato, situato da qualche parte in una metropoli occidentale. Inizia in un capannone di produzione in Pakistan. James Lloyd e il Dr. Martin Kunz, i fondatori di Ethletic, avevano messo il loro impegno nella produzione di una nuova generazione di palloni da calcio. Nel 2004, hanno portato sul mercato i primi palloni da calcio equosolidali prodotti al mondo. Una cosa pionieristica in un settore che è notoriamente conosciuto per lo sfruttamento del lavoro minorile e delle condizioni disumane. I palloni da calcio sono in gran parte costituiti da gomma. Dato che fino ad allora per la gomma non esisteva nessun marchio di sostenibilità, Martin Kunz ha lavorato per crearne uno. Grazie alla sua iniziativa, la gomma naturale dallo Sri Lanka – usata da Ethletic – è stata certificato, per la prima volta al mondo, per la gestione sostenibile delle foreste dal Forest Stewardship Council.

 

Le scarpe non hanno nulla da invidiare alle tanto blasonate All Star, anzi, sono liberamente ispirate a quelle, con la sola differenza che i materiali usati sono tutti naturali e certificati, e la produzione stessa è certificata Fairtrade.

I materiali sono effettivamente di qualità (gomma naturale e cotone organico al 100%), così come la fattura. Indossate sono leggere, comode e pratiche (ovviamente per chi ama questo genere di scarpe).
Per acquistarle potete rivolgervi allo shop online ufficiale, sullo store italiano gogreenstore.com o, se non amate gli acquisti online presso La Gallina Cubista di Pontremoli, che ho citato all’inizio dell’articolo.

Dove potete trovare il marchio Ethletic? L’azienda mi ha gentilemente fornito la lista dei rivenditori italiani:

  • La Gallina Cubista, via Garibaldi 32, Pontremoli (MS);
  • Merry Cherry Vegans, Via Rubens 14, Milano;
  • GoGreen Store, Via Stalingrado 12, Bologna;
  • L’ Equilibrista Vegano di Gori Silvia, Via Andrea Dragoni 33, Forlì (FC);
  • Associazione “Animalisti Italiani Onlus”, Via Tommaso Inghirami 32, Roma;
  • Eticando The Eco Shop, Via Iglesias 19, Cagliari.

Se qualcuno conoscesse altri negozi non esiti a segnalarmelo nei commenti.

La prossima volta che dovete acquistare delle sneakers, valutate un’alternativa vegan, cosa vi costa?



Se ti è piaciuto l'articolo condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *